SONO POLITEISTA E TU?

tempioDa circa un anno sono appassionata di mitologia greca e un pensiero un po’ bizzarro mi è passato per la testa: perché dobbiamo assolutamente essere cristiani, solo perchè i nostri genitori lo sono? No. Non ha senso.

Ognuno di noi deve avere il diritto di scegliere in che cosa credere, voglio dire che sono nata cristiana, questo non mi impedisce di fare una, sì dai, chiamiamola “rivoluzione” , io ho deciso di credere negli dei dell’Olimpo.

Puo sembrare strano ma come potete essere sicuri che non sono esistiti veramente?  E come fate a essere così sicuri che esiste un solo e unico dio, Allah, Bhudda, chiamatelo come vi pare? Non abbiamo le prove! Nessuno puo sapere qual è la verità ed è appunto per questo che siamo liberi di credere in quello che ci sembra più reale, più logico.

Io non sono una che vuole convertire tutti alla propria religione e se sono quasi l’unica che crede negli dei, non mi importa.

Adesso vi scrivo delle informazioni sugli dei dell’Olimpo e, se vi interessa (come ho già detto non ce l’ho con chi si rifiuta e continua a essere monoteista), io sono in 2C.

 ZEUS: padre degli Dei, Dio del cielo e dei temporali. Il suo simbolo è la Folgore ma nella forma Romana (GIOVE) è un’Aquila;

HERA: regina degli Dei e moglie di Zeus. Dea del matrimonio, della fede, delle donne e del parto. Nella forma Romana si chiama GIUNONE, il suo simbolo è un Pavone;

POSEIDONE: fratello di Zeus, Dio del mare e dei terremoti. Nella forma Romana si chiama NETTUNO, il suo simbolo è il Tridente;

DEMETRA: Dea dell’agricoltura, forma Romana CERERE;

ARES: Dio della guerra, dei combattimenti, forma Romana MARTE;

ATENA: Dea della saggezza, della sapienza, della strategia militare e delle arti minori, forma Romana MINERVA, il suo simbolo è la Civetta;

APOLLO: Dio della musica, della poesia e del tiro con l’arco, fratello gemello di Artemide, figlio di Zeus, il suo simbolo è una lira;

ARTEMIDE: Dea della caccia e del tiro con l’arco, sorella gemella di Apollo, figlia di Zeus, forma Romana DIANA, il suo simbolo è un’arco;

EFESTO: Dio del fuoco, delle fucine e dei fabbri, forma Romana VULCANO;

AFRODITE: Dea dell’amore e della bellezza, forma Romana VENERE;

ERMES: Dio dei ladri, delle strade, messaggero degli Dei, forma Romana MERCURIO;

DIONISIO: Dio del vino e delle feste, forma Romana BACCO;

ADE: Dio della morte e signore degli inferi, forma Romana PLUTONE.

Questi sono gli dei princiali ma ci sono anche dei minori come Hestia o Borea.

Bene ragazzi, ricordatevi che siete liberi di credere!

Alexia Branzea, II C Secondaria,

                                                                   team del giornalino

 

2 pensieri su “SONO POLITEISTA E TU?”

  1. Ciao Alexia anche io mi sono appassionata agli dei dell”olimpo ,dopo aver letto “Percy Jackson “, lo consiglio a tutti .

  2. Certamente quella saga è indescrivibilmente meravigliosa e infatti non riesco a trovare le parole giuste per scrivere di Percy Jackson ma quello che io volevo far capire dentro questo articolo è la libertà di culto. Non esistono “religioni morte” se secondo me (esempio assurdo) un pappagallo è un Dio io sono libera di credere in quello!
    Miraccomando credete in quello che vi sembra più opportuno e mai e dico MAI siate della religione dei vostri genitori solo per farli contenti!!!

I commenti sono chiusi.