DUE DRAGHI SPECIALI

Mamma-draga e Mammo-drago sono due draghi ricoperti di squame rosso mattone e sulle dita di mani e piedi gli spunta qualche ciuffetto di peli color rosso vivo.

Mammo-drago, rispetto a Mamma-draga, è più grande e robusto, mentre lei è meno robusta e più raffinata. Gli occhi di lui sono di un colore verde/ocra giallo e il suo sguardo è freddo e sicuro; lo sguardo di mamma-draga, invece, è più calmo e dolce, i suoi occhi sono grandi e teneri e di colore viola/lilla.

La bocca di entrambi è larga se aperta, i denti sono un po’ ingialliti, grossi ed aguzzi. Al contrario degli altri draghi, loro non sputano fuoco o cose varie, perché sono buoni.

La coda, dello stesso colore del resto del corpo, è lunga e sul lato superiore è ricoperta da una specie di cresta appuntita quasi color beige.

Il loro odore non si può definire né puzza né profumo, è una sensazione soggettiva!  La particolarità più rilevante del loro odore è che odorano di elementi naturali, ad esempio, uno degli odori che si sente di più è quello della quercia, molto probabilmente perché la notte hanno l’abitudine di dormire affianco agli alberi; questo odore si mischia ad un odore di frutto, non si distingue quale, probabilmente per il loro nutrimento.

Essendo buoni, ovviamente, non mangiano altri draghi, persone e cose del genere, ma frutta e verdura; come tutti, anche loro hanno gusti diversi: a Mammo-drago piacciono gli arbusti in generale e la frutta, principalmente quella esotica; a Mamma-draga, invece, piacciono le foglie degli alberi alti e principalmente la frutta estiva, specialmente le fragole rosse e succose.

Nel corso della giornata, non sono fatti per stare fermi, infatti fanno un sacco di cose, a partire da una bella nuotata d’ estate, una passeggiata in primavera o in autunno e giochi con la neve d’inverno; ovviamente non rinunciano mai ad almeno un pasto quotidiano, dopo di esso a volte dormono, altre volte basta loro solo la dormita notturna.

Mammo-drago, pur essendo più robusto e con uno sguardo pauroso, perde quest’ultimo quando vede la sua più grande paura, infatti in questo caso è più fifone di Mamma-draga; la loro maggiore paura sono gli umani. Sono gli umani perché hanno molta paura che essi possano ucciderli, o rapirli, per questo motivo stanno sempre molto attenti.

Questi due draghi potranno sembrare spaventosi o freddi, ma in realtà sono simpatici e giocherelloni, e basta non mostrargli paura e diffidenza per conquistare la loro fiducia e diventare loro amici.

 Beatrice Seganfreddo, ID Secondaria, team del giornalino