AD UNA PERSONA SPECIALE

16 marzo 2017

Cara migliore amica,

ti scrivo per ringraziarti. Ringraziarti perché mi aiuti e mi sostieni e gioisci con me anche quando sei triste; perché mi vuoi bene come una sorella e mi appoggi sempre.

Grazie per ogni sorriso, grazie di avermi dato fiducia e grazie di esistere. Grazie a te ho capito che le vere amiche sono quelle capaci di farti sorridere nei momenti belli e brutti, proprio come riesci a fare tu con me.

Ti ho sempre considerata come una sorella e una persona a cui posso confidare di tutto; le altre persone non potranno mai sapere che noi, solo io e te, riusciamo a parlarci semplicemente con uno sguardo.

Adesso non siamo più in classe insieme, non ci vediamo spesso come prima, ma il nostro rapporto rimarrà, perché di storie come quella della nostra amicizia se ne sentono poche in giro, e io sono stata fortunata ad averti incontrato, sono fortunata ad averti come migliore amica.

Scrivo proprio a te, “a te che sei, semplicemente sei, sostanza dei giorni miei…”. Non posso immaginare una vita senza te e la nostra amicizia, parte essenziale della mia vita.

Forse ora mentre starai leggendo questo ti starai chiedendo il perché l’ho scritto, beh, semplicemente per farti capire che io ci sarò sempre per te e anche per dirti che sei unica; ti voglio un mondo di bene.

“SEI QUELLA CURVA SUL MIO VISO, CHE TUTTI CHIAMANO SORRISO”

Beatrice Seganfreddo, I D Secondaria, team del giornalino