GENITORI E FIGLI: ISTRUZIONI PER L’USO

Come sanno tutti gli adolescenti al mondo, le mamme sono le persone più stressanti sulla terra, che ti fanno fare figuracce con ogni persona che si incontra, che ti scoprono subito appena fai una stupidata e che non hanno il rispetto della nostra privacy …

Ecco come, secondo noi adolescenti, dovrebbero comportarsi le mamme:

  • Trattateci da dodicenni

Visto che ormai abbiamo dodici anni e non più sei, dovrebbero trattarci da perone tali. Intendo che non devono chiederci, ad esempio, se volgiamo gli spaghetti tutti tagliati a pezzettini, perché ormai la nostra bocca è abbastanza grande per mangiare gli spaghetti interi.

  • Rispettate la nostra privacy

Privacy: rispetto dell’intimità personale. Ecco questo è quello che non capiscono le mamme (ovviamente però noi dobbiamo rispettare la loro di privacy, anche se è giusto). Un esempio di rispetto della nostra privacy è di non aprirci la porta quando siamo in bagno perché c’è il pericolo che potremmo essere o nudi o sul water a fare i nostri bisogni. Non dovrebbero neanche aprirci la porta quando siamo in camera o da soli o con gli amici perché magari ci stiamo facendo un selfie o ci stiamo confidando qualche segreto intimo.

  • Abolite le figuracce

La figuraccia peggiore al mondo per un adolescente è essere chiamati dai genitori “Ciccio, cucciolo, amore, topo, pupetto” e con molti altri appellativi davanti agli amici, fidanzati, professori o amici della mamma.

  • Non stressateci

Appena tornati da scuola, le mamme ci chiedono com’è andata o che voti abbiamo preso, ma dovreste smetterla con queste domande noiose, insomma va bene che siete curiose ma lasciateci la nostra privacy e il nostro spazio ma soprattutto rileggete la regola 2!

  • “Karaoke Shower”

Quando siamo nella doccia e iniziamo il nostro splendido Karaoke serale, non dovete urlare dalla cucina di smetterla o di abbassare la voce, perché sinceramente la nostra voce è angelica. Bisognerebbe anche aggiungere che a questa età si deve iniziare a scoprire i propri talenti (in questo caso magari un ragazzo/a potrebbe appassionarsi al canto).

  • In caso di note o brutti voti

Care mamme, prima o poi arriverà sempre il nostro brutto voto o nota quindi non dovreste sgridarci. Se non li prendiamo mai ed una volta capita, capita perché è normale, nessuno è perfetto.

P.S., CONSIGLIO PER ADOLESCENTI: rispondete alle vostre mamme con la faccia da angioletti, facendo gli occhi dolci dicendo che tutti gli esseri umani hanno preso un brutto voto nella loro vita.

  • Se ci conosceste veramente, lo sapreste

Questa cosa molti di noi la odiano, cioè farci mangiare cose che non ci piacciono, perché insomma, dopo tutto questo tempo, dovreste conoscere i nostri gusti.

  • Nostra camera, nostra decisione

Non dovete aprire le finestre della nostra camera perché voi avete caldo o perché bisogna cambiare l’aria, se no ci dobbiamo rintanare in bagno con la copertina seduti sul water a non fare niente.

  • I vestiti ce li compriamo noi

Mamme, senza offesa, ma i vostri gusti di abbigliamento non ci piacciono, sapete a quest’oggi non vanno molte di moda le calze lunghe fino al ginocchio, le tuniche, le gomme lunghe fino alla caviglia e il poncho; ma vanno di moda jeans strappati, maglioni larghi da ragazzo, giacche di pelle, e qualche nuova collezione ci sia in negozio.

Come sanno tutte le mamme al mondo la parte peggiore della vita con un figlio è l’adolescenza. Ovviamente noi sappiamo anche che i nostri ragazzi e ragazze sono troppo egocentrici, combina guai e vogliono troppa libertà. Ecco come secondo noi mamme dovrebbero essere i figli adolescenti:

  • Ubbidienti

Appena diciamo loro: “Andate in bagno, in camera o da qualche altra parte” devono rispondere “Sì, signora mamma“ e filare.

  • Casalinghi

Dovrebbero pulire la casa, spolverare, lavare i piatti, stendere, piegare i vestiti e mettere a posto la camera e tutto questo devono farlo senza ribattere e senza storie oppure dicendo: “Un minuto che arrivo”, “Due secondi, che sono su Clash Royale e sto per perdere”

  • Non devono essere “combina guai”

Tutti gli adolescenti hanno provato a fumare, uscire di nascosto o magari di peggio; ma diciamo che è “normale” anche se è brutto scoprirlo, quindi vorrei che non fossero così “combina guai” e così pasticcioni da farci arrabbiare ogni giorno.

Tutti i figli credono che fare la mamma sia semplicissimo, ma è completamente falso e ora vi elencherò tutto quello che dobbiamo fare ogni giorno:

  • Apparecchiare e sparecchiare
  • Lavare i piatti della colazione pranzo e cena
  • Sgolarci con voi
  • Mettere a posto le cose nella lavastoviglie
  • Stendere i vestiti
  • Piegare i vestiti
  • Sgolarci ancora con voi
  • Mangiare senza riposare
  • Andare a lavoro e arrabbiarci pure lì
  • Sgolarci di nuovo con voi
  • Pulire la casa
  • Spolverare
  • Cucinare
  • Sgolarci per l’ennesima volta con voi
  • Andare a letto stanchissime

Martina G., Secondaria

Un pensiero su “GENITORI E FIGLI: ISTRUZIONI PER L’USO”

  1. Brava Marty!! È un’articolo molto divertente, io ho riso dall’inizio alla fine… però pensandoci bene è abbastanza vero: certo hai esagerato un po’ per farlo diventare divertente ma comunque quello che hai scritto è molto molto vero! Noi dobbiamo fare i bravi ma anche le madri (e i padri) lo devono fare!!! : )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *