SEMPRE + INTELLIGENTI

Oggi vi voglio parlare dell’intelligenza. Molto probabilmente fate parte delle tante persone che credono che l’intelligenza sia un dono che il buon Dio offre solo ad alcuni di noi ma vi sbagliate.

Se pensate di non ottenere buoni risultati a scuola perché, “poveri voi”, non siete intelligenti, vi sbagliate: nella maggior parte dei casi il basso rendimento scolastico è dovuto alla mancanza di impegno e costanza nello studio e, talvolta, addirittura totale mancanza di studio. Quindi se date colpa alla vostra intelligenza per i vostri voti non avete ancora capito che l’intelligenza non frutta buoni voti senza un po’ di sforzo!

Pensate che l’intelligenza sia un muscolo, cosa dovete fare per svilupparlo e potenziarlo? Ovviamente allenarlo.

Di conseguenza alla domanda “come faccio a diventare intelligente?” la risposta sarà: “Allena il cervello”.

A questo punto dobbiamo porci un’altra domanda: “come faccio ad allenare il cervello?” Bisogna farlo lavorare quotidianamente affinché non perda alcune delle sue capacità e bisogna fare degli esercizi di logica, di abilità verbale, di memoria e di osservazione.

In poche parole per diventare più intelligenti bisogna allenare il cervello con semplici e man mano che si va avanti, sempre più difficili esercizi.

Esistono dei test che calcolano il quoziente intellettivo (QI) ma sono a pagamento. L’unico metodo che secondo me è affidabile per calcolare il QI è il canale youtube di Marco Ripà: un uomo plusdotato che pubblica online dei test e degli allenamenti per il cervello (tra cui anche test per calcolare il QI).

É da qualche mese che ho iniziato ad allenare il cervello e i risultati sono sorprendenti.

Avevo un QI che si aggirava intorno a 110 (poco più della media) e ora è tra 120 e 130 (livello da GIFTED ovvero plusdotato).

Inoltre allenando il cervello molte delle nostre capacità miglioreranno; si impara a ragionare usando la logica e la memoria migliora notevolmente!

Insomma… se vi impegnate e iniziate ad allenarvi anche voi sicuramente diventerete più intelligenti! 😉

Tanto che siamo qui possiamo provare a risolvere insieme due semplici test, alla fine vi svelerò la soluzione.

PROBLEMA 1

Ci sono tre scatole A B C.

  1. A contiene monete da 1$
  2. B contiene monete da 2$
  3. C contiene monete sia da 1$ che da 2$

Tenendo conto che le affermazioni 1-2-3 sono false come faccio a scoprire dove si trovano le monete? (PER ARRIVARE ALLA SOLUZIONE BISOGNA PESCARE UNA MONETA DA UNA DELLE SCATOLE).

Avete trovato la risposta a questo, all’apparenza difficile, quesito?

Dovete pescare una moneta dalla scatola C (che sicuramente NON contiene monete da 1$ e 2$) e a questo punto le possibilità sono due:

  1. Se la moneta che avete pescato è da 1$ di conseguenza in A ci saranno quelle da 2$ mentre in B quelle da 2$ (LE AFFERMAZIONI ERANO TUTTE FALSE!)
  2. Se la moneta che avete pescato è da 2$ di conseguenza in A ci saranno quelle da 1$ e 2$ mentre in B quelle da 1$ (LE AFFERMAZIONI ERANO TUTTE FALSE!)

Ti si è fuso il cervello e non hai capito i ragionamenti? Migliorerai nel tempo…

Se invece hai trovato la soluzione Complimenti!

Ora passiamo al secondo quesito: questa volta si tratta di un’operazione matematica banalissima che la maggior parte degli adulti ha sbagliato.

PROBLEMA 2

9 – 3 : 1∕3 + 1

All’apparenza può sembrare difficile ma è semplicissima!!! INDIZIO: c’è una frazione…

La soluzione è molto semplice: cosa si fa quando avete una divisione con le frazioni? Si invertono i termini e il diviso diventa una moltiplicazione!!!

Ora l’operazione è

9 – 3 x 3 + 1

Come sapete spero, le moltiplicazioni e le divisione hanno la precedenza su addizioni e sottrazioni quindi eseguiamo il calcolo “3 x 3” e l’operazione che resta è

9 – 9 + 1

Il risultato ora lo sapete tutti, è 1!

Incredibile pensare che la calcolatrice di google sbaglia questo calcolo…

Se vi piacciono test simili a questi e volete diventare più intelligenti vi consiglio vivamente il canale youtube di Marco Ripà, sotto vi lascio l’indirizzo di uno dei suoi video:

https://youtu.be/8fVvGI5y5n0

 

Alexia B., team del giornalino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *