LA GIORNATA DI UN REGALO DI NATALE

Caro diario,

oggi è il venticinque (credo) dicembre, quello di cui sono sicuro è che è Natale: il giorno più bello dell’anno, il giorno dove tutti sono più buoni ma soprattutto il giorno in cui si ricevono tanti regali e io sono un regalo.

I genitori del mio futuro padroncino mi hanno comprato in un negozio e proprio ieri sera mi hanno messo in un pacchetto, ma mentre mi impacchettavano, è scivolata loro una pallina dentro al pacco io… ho provato a ridargliela ma loro l’hanno fatta ricadere dentro al pacco, quindi ho deciso che me la dovevo tenere io. Non ho nulla da rimproverare ai genitori del mio futuro padroncino tranne una cosa: non potevano mettermi in un pacco più grande?!

Mi sono svegliato di prima mattina e ho aspettato e aspettato e, finalmente, qualcuno ha aperto il mio pacco: era un ragazzino e sembrava essere felicissimo di vedermi; anche lui era sbadato quanto i genitori, io mi sono divertito tutta la mattina a riportargli la pallina: ma lui continuava a farla cadere!

Poco dopo è arrivata tantissima gente che mi accarezzava, che mi prendeva in braccio ma, soprattutto, faceva cadere in continuazione la pallina: a quanto pare è una cosa di famiglia! Poi tutti si sono seduti a mangiare, beh, a dire il vero anche io avevo fame quindi ho sfoggiato la mia arma segreta: sono andato vicino alle sedie, ho messo la zampa sulle loro gambe e ho fatto la faccina dolce … Nessuno ha saputo resistere! Dopo pranzo tutti siamo usciti e abbiamo giocato con una cosa bianca e fredda che chiamavano “neve”, abbiamo giocato e corso tutto il pomeriggio poi è calato il sole e tutti i parenti se ne sono andati ed è proprio in quel momento che mi hanno fatto una bellissima sorpresa: sotto l’albero c’era un pacchetto con il mio nome (ah, io mi chiamo Marley, dato che Bob non gli piaceva), me lo hanno aperto loro (dato che come sai io non ho i pollici opponibili) e dentro c’era il regalo che ogni cane vorrebbe: un osso, un osso così grande che non mi stava neanche in bocca! Verso la fine della sera tutti sono andati a dormire e anche io sono andato a dormire e ho concluso quella magnifica giornata.

Un caro saluto a tutti e … Buon anno!

Marley

Matteo F., Secondaria