VOGLIO ESSERE SOLO ME STESSO

I personaggi che stimo, rispetto e apprezzo per le cose che hanno fatto sono tanti, ma io penso che vorrei essere solo me stesso perché sono soddisfatto di quello che sono e non vorrei cambiare: penso di avere delle potenzialità che con il passare del tempo potrei sviluppare e scoprirne di nuove.

Nella vita bisogna imparare a cavarsela con le proprie forze e crescere insieme alle nuove esperienze.

Io desidero essere me stesso, anche se molte persone vorrebbero essere tanti personaggi e prendere da ognuno il meglio; facendo così perdono di vista se stessi e così non potranno scoprire le loro capacità cercando di assumere quelle degli altri.

Rispetto le idee altrui e i sogni di essere qualcun altro, ma secondo me ognuno dovrebbe essere sempre sé stesso, perché abbiamo il privilegio di vivere e, a mio parere, una vita vissuta imitando gli altri è una vita spesa male.

Molte persone vorrebbero cambiare per il fatto che ci sono state delle sofferenze nella loro vita e si illudono di dimenticarle rifugiandosi nella vita e nei sogni di qualcun altro. Anche io ho avuto delle sofferenze nella mia vita ma desidero ancora, nonostante ciò, essere me stesso perché so che rifugiarsi in un’altra realtà non ti aiuta a dimenticare quello che è successo.

Le persone che fanno questo, dimostrano di non essere coraggiose perché coraggio significa affrontare quello che ti succede ad occhi aperti e le difficoltà ti renderanno più forte anche se sono difficili da superare.

Io continuerò ad essere di questa idea perché nella vita non si è mai soli, ogni volta che cadrai ci sarà sempre qualcuno ad aiutarti a rialzarti.

Essere soli significa aver perso di vista se stessi, cercando di imitare gli altri.

Filippo S., Secondaria