FNAF (dall’ 1 al 5)

FNAF

Il gioco, di cui la prima versione uscì l’8 agosto del 2014, è uno dei giochi più apprezzati e giocati dal mondo, per la sua difficolta e per la sua trama.

Il gioco è ambientato nel ristorante Freddy Fazbear’s Pizza: il locale è famoso, oltre che per la buona pizza e l’allegra atmosfera, per i suoi spettacoli di pupazzi animatronici tra cui le mascotte Freddy Fazbear, Bonnie, Chica e Foxy. Di giorno sono immobili nelle loro postazioni e muovono solamente gli arti superiori ed il busto quando ballano, mentre di notte sono liberi di vagare per la pizzeria in quanto se fossero lasciati spenti per troppo tempo, i loro servomotori si danneggerebbero, per questo il titolare vuole che ci sia una guardia, per fare in modo che gli animatronix non danneggino la pizzeria.

Una delle registrazioni della segreteria telefonica lasciata dalla guardia precedente spiega che i robot non possono vagare liberi durante il giorno a causa di un incidente in cui un animatronico guasto morse qualcuno strappandogli il lobo frontale. Viene spiegato poi che gli animatronici non vedono la guardia come un essere umano, bensì come il meccanismo interno di un animatronico senza costume e, poiché ciò va contro le regole della pizzeria, qualora la dovessero vedere, cercherebbero di infilarla a forza in un costume di Freddy Fazbear, uccidendola nel processo (a causa di apparecchi e spunzoni meccanici situati su tutto il corpo ma principalmente sul capo).

Dalla registrazione della quarta notte sembra che l’uomo al telefono sia stato ucciso dagli animatronici; inoltre nella registrazione della quinta notte si sentiranno solo strani suoni confusi e incomprensibili.

Dopo la settima notte la guardia, di nome Mike Schmid, verrà licenziata perché accusata di aver danneggiato gli animatronix.

 

FNAF 2

Il gioco è ambientato nel  1987. Dopo la chiusura di una precedente pizzeria, il locale, acquistato da una nuova compagnia di ristorazione, riapre nuovamente sotto il nome di “Freddy Fazbear’s Pizza”. Con il cambio di gestione gli animatronici della precedente pizzeria eccetto Marionette\Puppet, ormai rovinati e malfunzionanti, vengono portati in riparazione e dimenticati, per mancanza di fondi vengono definitivamente disattivati, ma vengono rimpiazzati da nuovi animatronici, i Toy (letteralmente: Giocattoli), mentre i vecchi vengono conservati per pezzi di ricambio. Il protagonista è una guardia di sicurezza diversa da quella presentata nel precedente capitolo: Jeremy Fitzgerald. Il “phone guy” (l’uomo del telefono) dice a Jeremy che i Toy animatronici hanno un sistema di riconoscimento facciale che usano per seguire e proteggere i bambini dai possibili pericoli e per intrattenerli, ma che non sono programmati per una modalità notturna. Essi si dirigono autonomamente verso l’ufficio della guardia in quanto, sentendo dei rumori, pensano che vi sia qualcuno da dover intrattenere. Come nel primo gioco, il programma degli animatronici dice che non dovrebbero esserci persone adulte nella pizzeria dopo la sua chiusura; in tal caso, verrebbero considerate come endoscheletri da dover infilare in un costume animatronico di riserva, portandoli infine alla morte come nel primo capitolo. Nella registrazione viene riportato inoltre che il ristorante ha un illimitato consumo di energia ma tranne per la torcia del corridoio centrale e che non ci sono porte per bloccare l’accesso all’ufficio, perciò la suddetta guardia deve indossare una maschera di Freddy per far sì che gli animatronici lo riconoscano come uno di loro e non lo attacchino. Dopo poco gli viene rivelato che lui è la seconda guardia notturna della pizzeria in quanto la precedente ha dato le dimissioni per un motivo che non rivela.

Nella quarta notte, il phone guy dice al protagonista che durante la giornata sta succedendo qualcosa al locale, in quanto ha sentito che si sta svolgendo un’indagine di polizia attorno alla pizzeria forse per i 5 bambini ma nessuno sa esattamente cosa stia accadendo, ma afferma che qualcuno è entrato nel ristorante e ha usato uno dei costumi degli animatronici per motivi sconosciuti. Nella quinta notte, Jeremy viene informato che il ristorante resterà chiuso per un po’ per una motivazione sconosciuta, oltre a sapere che si è liberato un posto come guardia diurna, che lui può essere promosso ad essa e che il titolare del vecchio ristorante “Fredbear Family Diner” sarà contattato per dare delle informazioni sugli animatronici. Nella sesta notte, l’uomo del telefono informa Jeremy che il ristorante è rimasto chiuso quel giorno, sempre per un motivo non specificato, e menziona il fatto che qualcuno indossava un costume giallo di ricambio per gli animatronici e che ora essi non funzionano più bene. Oltre alle varie brutte notizie, Jeremy scopre che il giorno dopo sarà promosso a guardiano diurno. Avanzando nella storia, il giorno dopo, l’ex guardiano notturno verrà spostato al turno di giorno per tenere sotto controllo una festa di compleanno in modo che gli animatronici, apparentemente impazziti, non facciano male a nessuno ma da ciò che l’uomo al telefono dice nel primo capitolo: “è incredibile come una persona possa sopravvivere senza lobo frontale!” facendo intendere che forse sia successo qualcosa.

Quando la sesta notte viene completata apparirà come immagine finale un giornale in cui vi è scritto che il ristorante chiuderà definitivamente e che i Toy Animatronici saranno demoliti, mentre i vecchi saranno riutilizzati per un’altra pizzeria. Dopo la settima notte, Friz Smith (che ha sostituito Jeremy) verrà licenziato perché accusato di aver manomesso gli animatronici.

 

FNAF 3

Il gioco è ambientato 30 anni dopo la chiusura del Freddy Fazbear’s Pizza. Dopo la chiusura definitiva della pizzeria non si è più saputo niente degli animatronico, finché 30 anni dopo viene costruito il Fazbear’s Fright, un parco divertimenti a tema horror progettato per capitalizzare i disastrosi eventi passati del Freddy Fazbear’s Pizza. Il giocatore impersona una guardia notturna come nelle versioni precedenti, solo che in questo caso non si sa chi sia in quanto non è stato pagato alla fine del gioco, e non c’è nessun documento che lo identifichi. All’interno dell’attrazione vi sono i vari pezzi degli animatronici appesi alle pareti oppure usati come manichini. Durante la prima notte tutto è tranquillo, (tranne per il fatto che le telecamere e i sistemi audio e ventilazione dell’ufficio devono essere resettati periodicamente), e la guardia porta a termine il suo lavoro facilmente. Ma dopo il secondo giorno i dipendenti trovano una tuta d’animatronico con “Serrature a scatto” (Springlocks in lingua originale) marcita a forma di coniglio soprannominato Springtrap e la riattivano. Le tute con serratura a scatto erano progettate per essere indossate sia da un umano che da un endoscheletro, furono usate al Fredbear’s Family Diner ma a causa di un malfunzionamento erano state disattivate. Springtrap era una di queste (oltre a l’orso Fredbear). Inoltre dopo gli eventi del primo gioco il Purple Guy vi morì all’interno per sfuggire alle anime dei bambini e ora la sua anima possiede l’animatronico. Dalla seconda notte il lavoro della guardia diventerà più complicato dato che Springtrap proverà più volte a entrare nel suo ufficio e come se non bastasse il protagonista ha continue misteriose e non ben definite apparizioni di vecchi animatronix.

Dopo la quinta notte possono avvenire due finali: il “Bad Ending”(Finale Cattivo) dove le anime dei bambini rimangono intrappolate nei robot e il “The End” (La Fine) dove le anime dei bambini hanno trovato finalmente pace.

Alla fine della sesta notte si può leggere sul giornale che il Fazbear’s Fright è bruciato per via di un incidente di cui non ci è dato sapere di più. Osservando attentamente l’immagine sul giornale si potrà vedere la faccia di Springtrap, dimostrando che è sopravvissuto all’incendio.

 

FNAF 4

Il giocatore si ritrova nei panni di un bambino che viene costantemente maltrattato dal fratello maggiore mascherato da Foxy, il quale si diverte a fargli dispetti e a prendersi gioco di lui. Il bambino festeggia con gli amici il proprio compleanno ad una pizzeria della catena Freddy’s ma durante la festa accade una tragedia: il fratello insieme a dei bulli suoi amici, infila il bambino nella bocca dell’animatronico Fredbear, inconsapevoli però del fatto che all’interno del costume ci fosse un endoscheletro; il bambino viene quindi morso al capo dall’endoscheletro ed entra in coma. Durante il coma ha incubi nei quali spaventosi animatronici tentano di ucciderlo. Alla fine della sesta notte nell’incubo il bambino si troverà in una dimensione onirica insieme ai suoi peluche raffiguranti alcuni personaggi del franchise della pizzeria. Fredbear, in particolare, lo rassicurerà, dicendogli che lui e gli altri suoi “amici” non lo abbandoneranno mai, dopodiché si potrà sentire il suono di un elettrocardiogramma che segnalerà la morte del bambino.

Nella Halloween Edition la storia è identica con l’eccezione di essere ambientata nel periodo di Halloween; inoltre alcuni personaggi vengono sostituiti dalle loro controparti in stile Halloween o da altri personaggi in versione Nightmare.

 

FNAF 5

(SISTER LOCATION)

Il gioco è ambientato nel Circus Baby’s Entertainement and Rental, un magazzino sotterraneo dove vengono tenuti gli animatronici del Circus Baby Pizza World, ristorante chiuso per perdite di gas che aveva come attrazione principale gli animatroni costruiti da William Afton, simili a quelli della catena Fazbear’s Entertainment. Tale magazzino è anche la sede dove gli animatronici sono sottoposti a manutenzione per essere pronti durante il giorno, in modo da poter essere affittati per feste di compleanno o party privati. Il protagonista viene dunque assunto come tecnico per monitorare i robot, motivarli (con delle scariche elettriche) e ripararli, in modo tale che vengano preparati entro il giorno successivo per svolgere tutte le attività per cui sono programmati; inoltre, dovrà occuparsi della manutenzione ed a provvedere al corretto funzionamento delle varie apparecchiature elettroniche del luogo. A guidarlo durante le sue mansioni notturne e incarichi da portare a termine vi è HandUnit, un’intelligenza artificiale tuttofare dei branchi di robotica e del sistema di riparazione dell’edificio

Durante la seconda notte, svolgendo il proprio incarico di controllo dell’attività degli animatronici, a causa di un malfunzionamento dell’energia, il protagonista finisce intrappolato nel Baby Circus Control dopo aver tentato di “motivare” con una scossa elettrica il pupazzo. Dopo che HandUnit si disattiva, cercando di riavviare il sistema, il protagonista viene raggiunto da Baby, la quale lo porta in salvo consigliandogli di nascondersi in un rifugio improvvisato sotto la scrivania, trincerandosi con una porta metallica dall’attacco dei Bidybab. Dopo essersi difeso da essi, Baby avverte il giocatore che HandUnit non riuscirà a riavviare il sistema ma gli chiederà di riavviarlo manualmente passando dalla galleria di Ballora. Baby gli darà istruzioni di procedere lentamente per la stanza e di fermarsi quando sente il suono di un carillon e di ignorare le istruzioni di HandUnit che ordinerà di procedere velocemente correndo. Successivamente, quando HandUnit, riattivandosi, rivela al giocatore che ha fallito il processo di riavvio, gli comunica che avrebbe dovuto raggiungere il pannello di controllo per far ripartire la corrente manualmente. Il protagonista è dunque costretto dapprima ad attraversare la “Galleria di Ballora”, seguendo le istruzioni di Baby per non essere attaccato dall’animatronico, e poi riattivare il sistema restando cauto per la presenza di Funtime Freddy nella stanza.

Al termine della terza notte, dopo che il protagonista ha riparato Funtime Freddy, viene aggredito nel “Funtime Auditorio” da Funtime Foxy. L’uomo, svenuto, si risveglia, la notte successiva all’interno di un costume. Baby gli rivela di averlo “rapito” e nascosto dalle telecamere e dagli altri animatroni, mettendolo, appunto, all’interno di uno dei costumi nella “Scooping Room”, una stanza dove è presente lo “scooper”, un macchinario usato per rimuovere l’endoscheletro di un animatronico. Dopo che questo viene usato ai danni di Ballora, il protagonista per il resto della notte deve proteggersi dall’attacco di alcuni piccole marionette chiamate Minireena avvitando in continuazione le molle del costume che tenderanno ad allentarsi.

Una volta essersi salvato, il protagonista torna la quinta ed ultima notte, durante la quale viene incaricato da HandUnit di riparare Circus Baby. Prima di muoversi per svolger l’incarico, scopre i cadaveri impiccati di due altri tecnici sul palco di Ballora e su quello di Funtime Foxy (gli stessi tecnici che, nella quarta notte, portano Ballora alla “Scooping Room” e che il protagonista sente da dentro il pupazzo). In seguito Baby, tagliando le comunicazioni tra HandUnit ed il protagonista, guida quest’ultimo nel processo di recupero di un chip nel suo endoscheletro, per salvare, come afferma, ciò che di buono è rimasto di lei. Dopo aver recuperato il chip, Baby chiede al protagonista di spedirla nella “Scooping Room” affinché quel che resta del suo corpo, venga distrutto. Così, mentre viene portata via con un nastro trasportatore, Baby, tramite il chip contenente la sua personalità che il protagonista pone nel dispositivo che usa per ascoltare HandUnit, lo guida per il “Funtime Auditorio” per sfuggire agli attacchi di ciò che Baby chiama “Ballora” fino ad arrivare nella “Scooping Room”.

  • Finale vero: (True Ending in lingua originale) Arrivato nella stanza, seguendo le istruzioni di Baby, il protagonista scopre che questa l’ha condotto lì con l’inganno. Scopre infatti che tutti gli animatroni “sono stati già lì oggi” (infatti i loro corpi, fatti a pezzi, sono sparsi per il pavimento) e che i loro endoscheletri si sono fusi assieme per formare un unico animatrone, Ennard. Quest’ultimo, dall’altra parte della vetrata, nella sala comandi, sempre con la voce di Baby, gli dice che con il loro aspetto non sarebbero riusciti mai a scappare da lì, ma con il suo corpo avrebbero potuto finalmente avere l’occasione per farlo. Il protagonista viene, dunque, sventrato dallo “scooper”. Nella scena finale, nella penombra di quello che pare un normale bagno di una normale casa, la telecamera si sposta fino allo specchio, dal quale si vede il riflesso della sagoma di un uomo, probabilmente il protagonista, il quale, spalancando le palpebre, rivela dei risplendenti e robotici occhi viola. Dunque, Ennard si è impossessato del suo corpo. Dopo i titoli di coda appare “The End” (La Fine) in rosso.
  • Finale falso: (Fake Ending in lingua originale) Si ottiene ignorando le istruzioni di Baby e andando nella parte opposta alla “Scooping Room”, nella “Stanza Privata” (sbloccabile una volta completato il Circus Baby Minigioco). Il protagonista si ritrova in una stanza con una serie di televisori, uno schermo per monitorare la visione delle telecamere sparse per l’edificio, e viene raggiunto dalla voce di HandUnit che afferma che nella mattinata sarebbero arrivati soccorsi che lo avrebbero fatto uscire, per poi essere prontamente licenziato. Dopo dunque essere sopravvissuto per tutta la notte ai tentativi di Ennard di irrompere nella stanza ed ucciderlo, tornato a casa assiste alla serie televisiva The Immortal and the Restless(posto nella parte conclusiva anche delle altre notti, come scene di intermezzo tra una notte ed un’altra). Subito dopo appare Ennard, che procede per la stanza fino a porsi dinnanzi al giocatore continuando a fissarlo fino alla schermata nera conclusiva. Dopo i titoli di coda appare “The End” (La Fine) in blu.

-Giordano P.J.O., Secondaria, team del giornalino