LE NOSTRE AMICHE PULCETTE

61vt17GmKJL._AC_SY220_La Scuola è ricominciata da poco e ci siamo ritrovati a scuola con i nostri compagni. Ci sono anche bambini nuovi: “Che bello, nuovi amici!”.

Una mattina le nostre maestre ci hanno raccontato una bella storia. La storia racconta di alcune “pulcette” … “pulcette”? …Sì, proprio Pulcette, che vivono in un materasso … che ridere!

Queste Pulcette stavano bene nel loro materasso, facevano delle feste, ballavano, si divertivano, però dopo un po’ cominciarono ad annoiarsi e decisero di uscire a trovare nuovi amici… Andarono in giardino per incontrare qualcuno.

Incontrano una formica ma scappano perché sembra antipatica; incontrano un’ape sopra un fiore, ma scappano per paura che con il pungiglione possa pungerle; incontrano una cimice, ma scappano perché puzza.

Tornano nel loro materasso dispiaciute di non aver trovato nessun nuovo amico, però una pulcetta dice: “Se non fossimo fuggite ogni volta che incontravamo una faccia nuova, a quest’ora avremmo già trovato tanti nuovi amici!”.

Alla fine della storia le maestre ci hanno letto una frase molto vera:

Perché nel paese delle pulcette, come in tutti i paesi del mondo, non serve a nulla cercare nuovi amici se si ha paura di conoscerli. Ora anche le pulcette lo sanno.”

IMG-20151014-WA0012Abbiamo parlato tanto delle pulcette e di come a volte, per paura non ci avviciniamo ad un bimbo nuovo oppure lo mandiamo via da noi.

Abbiamo disegnato quello che ci era piaciuto di più della storia.

Le pulcette sono grandi amiche si vogliono bene e ognuna è diversa e per questo sono bellissime.

C’è la pulcetta multicolore, la pulcetta grassa, la pulcetta con le zampe lunghe lunghe, la pulcetta con gli occhi grandi e la pulcetta magra come un chiodo.

Anche noi bambini siamo tutti diversi e per questo bellissimi e se impariamo a conoscerci possiamo diventare grandi amici!

Avere tanti amici è bello perché non sei solo!

Proprio perché siamo tutti amici abbiamo realizzato due bellissimi cartelloni: uno con le pulcette in giardino e uno con le pulcette nel materasso che festeggiano.

Ognuno di noi ha disegnato la sua pulcetta.

IMG-20151014-WA0011La cosa più divertente è stata giocare con il pongo. Siamo stati bravissimi perché ognuno di noi ha fatto la sua pulcettina e poi le abbiamo portate a casa.

Le pulcette ci hanno insegnato che non bisogna aver paura dei bambini che non conosciamo, ma che dobbiamo imparare ad avvicinarci con un sorriso e dire: “Ciao, vuoi giocare con me?”

pulcette marzia

Infanzia, Zelo